Aspetta, dov'è la fidanzata di Ted Bundy, Elizabeth Kloepfer, adesso?

Per cominciare, usa uno pseudonimo.



Persone, Compleanno, Cibo, Festa, Evento, Bambino, Decorazione di una torta, Pasto, Torta, Torta, Netflix

Sei una di quelle persone che hanno guardato ogni singolo minuto di ogni singolo documentario di Ted Bundy e sei ancora lasciato a volerne di più? Bene, buone notizie. C'è un nuovo documentario Amazon chiamatoInnamorarsi di un assassinoquesto è dal punto di vista della sua fidanzata di lunga data Elizabeth Kloepfer e di sua figlia, Molly. Racconta la storia da una prospettiva completamente nuova. Ecco tutto ciò che dovresti sapere su Kloepfer prima di tuffarti.



Innanzitutto, come si sono conosciuti?

Bundy e Kloepfer si sono incontrati nel 1969 mentre vivevano entrambi nell'area di Seattle. Era una mamma single divorziata che lavorava all'Università di Washington, dove Bundy frequentava la scuola. Tra le altre terribili tendenze, l'ha tradita abbastanza presto nella loro relazione, uscendo con la sua ex fidanzata Stephanie Brooks nel 1973 senza mai preoccuparsi di dire a Kloepfer della sua esistenza.

Naturalmente, la domanda nella mente di tutti è, ha fatto Kloepfer?sapereBundy stava lavorando come un serial killer? La risposta? È complicato, ma ne parleremo tra un minuto: guardiamo questa anteprima molto velocemente per un detergente per il palato di Zac Efron.



Ok, quindi lo sapeva?

Sì e no. C'erano sicuramente cose che la rendevano sospettosa. Non è chiaro esattamente quando Bundy abbia ucciso qualcuno per la prima volta, ma la sua follia era sicuramente iniziata all'inizio degli anni '70, quando lui e Kloepfer stavano insieme. Kloepfer era in realtà una delle persone che ha segnalato Bundy come un possibile sospetto quando ha riconosciuto la sua somiglianza in uno schizzo della polizia nel luglio 1974. Davvero, puoi ancheimmaginarepreoccuparti che il tuo compagno di vita fosse un assassino?!

Nell'agosto dello stesso anno, Bundy e Kloepfer erano ancora insieme, anche se si era trasferito a Salt Lake City e aveva segretamente iniziato a vedere altre donne dalla parte. Kloepfer è diventata ancora più sospettosa del suo ragazzo quando diverse donne sono state uccise nello Utah, dove Bundy si era trasferito, quindi ha chiamato la polizia per denunciarlodue volte-una volta a novembre e poi di nuovo a dicembre 1974. Ma nel gennaio 1975, la coppia trascorse una settimana insieme a Seattle e lei non menzionò i suoi sospetti.

Istantanea, Bellezza, Istantanea, Amicizia, Divertimento, Sorriso, Fronte, Fronte, Capelli, Capelli, Fotografia, Netflix

Le cose hanno preso una svolta ad agosto quando Bundy è stato messo sotto sorveglianza dopo che un poliziotto ha trovato un mucchio di cose discutibili nella sua auto (pensa: un passamontagna, manette, ecc.), e gli investigatori sono volati a Seattle per intervistare Kloepfer, che ha confessato di aver aveva trovato oggetti lei non riuscivo a capire nel suo appartamento. Tra questi oggetti c'erano... stampelle, una mannaia, guanti chirurgici e un sacco di carta di abbigliamento femminile. No-no-no-no-no.



Kloepfer ha anche detto alla polizia che Bundy ha minacciato di romperle il collo e che a volte si è svegliata con lui guardando il suo corpo con una torcia sotto le coperte. Sorprendentemente, dopo tutto questo, Kloepfer lo lasciò ancora vivere con lei mentre era in attesa del processo. Quando Bundy ha finalmente ammesso l'entità dei suoi crimini, ha detto agli investigatori di aver bruciato la testa di una donna nel camino di Elizabeth, detto , Di tutte le cose che ho fatto a [Kloepfer], questa è probabilmente quella per cui ha meno probabilità di perdonarmi. Povera Lisa. Inutile dirlo, ma... wow, che pazzo furioso.

Allora, dov'è adesso Kloepfer?

Godendo la vita fuori dall'ombra di Bundy, per fortuna. Kloepfer ha vissutocompletamentesotto il radar con sua figlia, che è conosciuta inEstremamente malvagiocome Molly e nel libro di Kloepfer come Tina. Detto questo, una vecchia intervista audio in cui parlava apertamente di Bundy è stata utilizzata nella serie di documentari di NetflixConversazioni con un killer: i nastri di Ted Bundy.

Il principe fantasma: la mia vita con Ted Bundyamazon.com ACQUISTARE ORA

Nella serie, Kloepfer spiega che è stata la prima telefonata di Bundy dopo il suo arresto definitivo in Florida: mi ha detto che era malato ed era consumato da qualcosa che non capiva. Non riusciva proprio a contenerlo... Era preoccupato per questa forza.



Nel frattempo, nel 1981, Kloepfer pubblicò un libro di memorie sulla sua relazione con Bundy chiamato Il principe fantasma: la mia vita con Ted Bundy .Ma a parte questo, è rimasta relativamente fuori dai riflettori, in parte grazie a pseudonimi come Elizabeth Kendall e Meg Anders, che proteggono la sua identità. Detto questo, noifareso che Kloepfer attualmente vive nello stato di Washington e che ha visitato il set diEstremamente malvagio.

Non so se vedrà il film perché è difficile, ma durante il processo di ripresa, è venuta sul set ed è stata una luce positiva sul set, ha detto di recente Lily Collins (che interpreta Kloepfer nel film). Non te lo aspetteresti con quello che è successo. Ci ha dato il suo sostegno. È davvero adorabile.

Nel frattempo, il regista Joe Berlinger detto Fiera della vanità che Kloepfer gli ha mostrato le foto di famiglia del suo tempo con Bundy e persino le lettere private che le aveva scritto. [Lei] ha tirato fuori questa scatola di dozzine di lettere d'amore scritte a mano da Ted, scritte su quei blocchi legali gialli... Le ha scritte con una tale forza che invece di essere solo penna su carta, era come se la sua calligrafia fosse profondamente impresso nella pagina.

Storia correlata