Come ritrovare l'olfatto dopo il coronavirus

La perdita dell'olfatto è uno dei sintomi chiave del COVID-19 e per molte persone persiste.

riconquistare, senso dell SiamoGetty Images



All'inizio, i sintomi più comuni del coronavirus a cui siamo stati avvertiti di prestare attenzione erano la febbre e una tosse persistente. Ma pochi mesi dopo l'inizio della pandemia, nel maggio 2020, il Regno Unito ha ufficialmente aggiunto alla lista la perdita dell'olfatto e del gusto, poiché è diventato sempre più chiaro che anche questo era un segno distintivo del COVID-19.



Sebbene la maggior parte dei casi di coronavirus rimanga lieve e i pazienti guariscano da soli, sappiamo dalle statistiche che alcune persone continuano a soffrire dei sintomi molto tempo dopo aver contratto il virus. Le stime effettuate dall'app ZOE COVID Tracker suggeriscono che circa il 12% dei pazienti con coronavirus nel Regno Unito soffre di sintomi per più di 30 giorni, mentre uno su 200 riporta gli effetti del virus che durano per più di 90 giorni, noto come 'Long COVID'.

Perdere il senso dell'olfatto è uno dei sintomi del coronavirus che è noto perdurare. Circa una persona su cinque ha continuato a notare un senso ridotto otto settimane dopo aver contratto il virus per la prima volta, ed è frustrante da sopportare. Non riuscire a sentire l'odore del pane caldo o del caffè appena macinato mentre passi davanti al tuo bar locale è la perdita di uno dei piccoli piaceri della vita, e con così tanto del nostro gusto legato alla nostra capacità di annusare, può anche prevenire dal gustare alcuni dei cibi che ami.



Quindi, come recuperare il senso dell'olfatto dopo averlo perso a causa del coronavirus? Per fortuna, gli esperti hanno qualche consiglio.

riconquistare, senso dell Westend61Getty Images

uno studio pubblicato il mese scorso dall'Università dell'East Anglia (UEA) in collaborazione con numerose altre università globali, ha dimostrato che l''allenamento dell'olfatto' è un metodo di gran lunga superiore per recuperare il senso dell'olfatto rispetto ai corticosteroidi, che sono un tipo di farmaco che riduce l'infiammazione nel corpo .

Allenamento con l'olfattocomporta annusare almeno quattro odori diversi due volte al giorno per diversi mesie si ritiene che sia più efficace nel ricostruire il senso. Il professor Carl Philpott, esperto di perdita dell'olfatto, della Norwich Medical School dell'UEA, ha spiegato: 'I corticosteroidi sono una classe di farmaci che riducono l'infiammazione nel corpo. I medici spesso li prescrivono per aiutare a trattare condizioni come l'asma e sono stati considerati un'opzione terapeutica per la perdita dell'olfatto causata da COVID-19. Quello che abbiamo scoperto è che ci sono pochissime prove che i corticosteroidi aiutino con la perdita dell'olfatto. E poiché hanno potenziali effetti collaterali ben noti, il nostro consiglio è che non dovrebbero essere prescritti come trattamento per la perdita dell'olfatto post-virale.'



L'esperto ha continuato a notare che la maggior parte delle persone che sperimentano la perdita dell'olfatto a causa del coronavirus riacquisterà il senso 'spontaneamente', ma ha notato che l'allenamento dell'olfatto potrebbe essere utile. 'È emerso come un'opzione di trattamento economica, semplice e senza effetti collaterali per varie cause di perdita dell'olfatto, incluso il COVID-19. Mira ad aiutare il recupero basato sulla neuroplasticità, la capacità del cervello di riorganizzarsi per compensare un cambiamento o un infortunio', ha affermato il professor Philpott.

Con una nota ottimistica, il professore ha anche aggiunto che la ricerca suggerisce che il 90% delle persone che perdono il senso dell'olfatto a causa del COVID continuerà a recuperarlo completamente entro sei mesi. Quindi resisti, annuserai di nuovo quel formaggio blu in modo soddisfacente prima che tu te ne accorga.

Segui Cat su Instagram .



L'ultimo numero di Cosmopolitan UK è ora disponibile e puoi farlo