Consigli gratuiti per Khloé Kardashian da attivisti per la positività del corpo

Credo davvero che Khloé possa essere una forza positiva e un agente di cambiamento…deve solo essere disposta a istruirsi e ad impegnarsi con le persone in questo spazio.

Khloé Kardashian ha scatenato un'ondata di discorsi sull'immagine corporea la scorsa settimana quando ha rilasciato una dichiarazione su una foto non ritoccata che è stata condivisa, quindi prontamente rimossa, sui social media.





La maggior parte dei suoi critici era frustrata da, beh, l'intera situazione, dato che lei e il resto della sua famiglia hanno trascorso la loro intera carriera perpetuando aspettative irrealistiche sull'immagine del corpo e sull'autostima. Onestamente, potrebbe anche essere un eufemismo. Essendo una delle figure più riconoscibili nella cultura pop, l'influenza di Khloé è diffusa su così tante piattaforme diverse che è difficile tenerne traccia di tutte: ci sono i reality show (KUWTKeRevenge Body con Khloé Kardashian), il talk show (Cocktail con Khloé), le partnership con marchi discutibili come Flat Tummy Tea, oltre al suo marchio di moda Good American, solo per citarne alcuni.

Non abbiamo bisogno di rivedere come Khloé e la sua famiglia hanno influenzato, nel bene e nel male, gli standard di bellezza nel nostro paese e in tutto il mondo: lo sai già. Invece, abbiamo chiesto a influencer e attivisti positivi per il corpo di immaginare un futuro in cui Khloé usa la sua piattaforma in modo responsabile, anche per sempre. Ecco cosa hanno detto:

La rieducazione di Khloé deve iniziare subito

Per me, la parte più interessante della situazione di Khloé Kardashian è che i fan hanno davvero adorato l'immagine non filtrata. Anch'io ho visto la foto e ho pensato,Wow, è bellissima.Quindi avere qualcuno che ha essenzialmente speso milioni per essere in cima alla piramide degli 'standard di bellezza sociale', poi a sua volta affermare che gli standard di bellezza della società sono dannosi, il tutto non solo rafforzando il sistema ma anche traendo profitto da esso, è stridente. Semplicemente non puoi trarre profitto da questi sistemi e poi chiedere di non farne parte.



Per chiunque voglia avere un impatto significativo, il mio primo suggerimento è di rivolgersi a leader, sostenitori ed educatori della comunità. All'interno del movimento di liberazione dei grassi, che ora è stato mercificato in ciò che chiamiamo 'positività corporea', continuerei a indicare alle persone le origini politiche del movimento e a investire in persone grasse, nere, queer e trans per continuare la tua rieducazione. — Brianna McDonnell , influenza

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Brianna McDonnell (@_the_b_word_)

Dovrebbe dire: 'Non sento il bisogno di cambiare il mio corpo per compiacere gli altri'

Come modella plus size e influencer negli ultimi 10 anni, capisco cosa vuol dire avere il tuo corpo fatto a pezzi online da estranei. So che può essere incredibilmente disumanizzante. Khloé ha l'opportunità di dire: 'Amo il mio corpo e non sento il bisogno di cambiarlo per compiacere gli altri'. Non ero grasso quando sono stato chiamato grasso, ma anche se lo fossi, non sarebbe una brutta cosa. Grasso non significa brutto.' Questo potrebbe essere un messaggio potente proveniente da qualcuno con un seguito così grande.



Penso che Khloé dovrebbe istruirsi sul vero significato della positività del corpo. Paga le donne nere come Sonya Renee Taylor che hanno fatto questo lavoro e apprendono il danno che [lei stessa] sta facendo.- Alysse Dalessandro , modella e influencer

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alysse Dalessandro Santiago (@readytostare)

Mi piacerebbe vedere Khloé lanciare una campagna social

Mi piacerebbe vedere Khloé costruire relazioni con leader di pensiero nello spazio dell'amore per se stessi che possono aiutarla a informarla sulle implicazioni sociali di alcuni dei post e dei progetti sui social media che intraprende e che perpetuano rigidi ideali di bellezza da cui lei stessa è stata danneggiata . Credo davvero che Khloé possa essere una forza positiva e un agente di cambiamento nel promuovere la conversazione sugli standard di bellezza dannosi imposti alle celebrità e alle donne in generale: deve solo essere disposta a educare se stessa e impegnarsi con le persone in questo spazio che sono più che disposto ad accoglierla.



Riesci a immaginare quanto sarebbe potente vedere una celebrità e un nome familiare come Khloé Kardashian lanciare una campagna sociale incentrata sulla condivisione delle storie personali delle persone, inclusa la sua, sulle parti scomode del loro viaggio di amore per se stessi e le lezioni che hanno imparato lungo la strada? Penso che risuonerebbe con così tante persone che potrebbero essere alle prese con i propri blocchi del corpo.- Shammara Lawrence , libero professionista e cofondatore del Potere del Plus

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Shammara (@itsshammara)

Khloé ha bisogno di ripensare alle sue partnership con marchi sfacciatamente grassofobici e pericolosi

Khloé ha sfruttato per anni la grassofobia e le insicurezze del corpo profondamente radicate. Dal suo spettacolocorpo vendettaa promuovere costantemente prodotti lassativi pericolosi come Flat Tummy Tea e soppressori dell'appetito, Khloé e la sua famiglia hanno danneggiato molte giovani donne e uomini senza pensarci due volte. Andando avanti, mi piacerebbe che Khloé ripensasse alle sue partnership con questi marchi sfacciatamente grassofobici e pericolosi, e mi piacerebbe vederla offrire un commento pubblico su questo.

Voglio anche che ora usi la sua piattaforma per discutere ulteriormente questo argomento, sia nelle interviste, attraverso una campagna o attraverso Good American, che è orgoglioso dell'inclusività. È importante attaccare questa conversazione con sfumature, poiché Khloé è, in un certo senso, una vittima qui oltre che un cattivo. Ma la redenzione è certamente possibile, se usa questo momento come trampolino di lancio per avere conversazioni più ampie sull'immagine del corpo.- Gianluca Russo , scrittore e cofondatore del Potere del Plus

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gianluca Russo (@g_russo1)

Storia correlata