I medici chiedono l'aggiunta di nuovi sintomi COVID alla lista ufficiale

Un gruppo di medici di base ritiene che naso che cola, mal di gola e mal di testa dovrebbero essere riconosciuti come sintomi del coronavirus.

naso che cola, mal di gola, mal di testa, sintomi covid Victoria PaliyGetty Images



Il Regno Unito attualmente elenca tre sintomi chiave come gli indicatori più comuni del coronavirus; febbre, tosse e perdita di gusto/olfatto. Ma un gruppo di 140 GP ha scritto una lettera al British Medical Journal chiedendo che alcuni nuovi sintomi COVID-19 più simili al raffreddore vengano aggiunti all'elenco ufficiale e riconosciuto.



I sintomi in questione includononaso che cola, mal di testa e mal di gola. Il medico che ha guidato il gruppo, il medico di base e docente clinico onorario presso la Queen Mary University, il dottor Alex Sohal, ha affermato di aver sperimentato numerosi pazienti nel suo intervento chirurgico che sono venuti con quei sintomi e sono risultati positivi al COVID.

Tuttavia, sottolinea che al momento solo i pazienti con i tre sintomi principali sono invitati a fare un test nel Regno Unito, il che è problematico nel rilevare i casi e quindi nel ridurre la diffusione.



'La campagna pubblicitaria nazionale si concentra su tosse, febbre alta e perdita dell'olfatto o del gusto come sintomi di cui essere a conoscenza: solo i pazienti con questi sintomi possono accedere a un test COVID-19 online attraverso il sito di prenotazione del test del NHS. I medici di base devono consigliare ai pazienti di essere disonesti per ottenere un test COVID', ha scritto il dott. Sohal nella lettera.

naso che cola, mal di gola, mal di testa, nuovi sintomi covid Studio Luce e ombraGetty Images

'Questi pazienti spesso non hanno nemmeno considerato di poter avere COVID-19 e non si sono autoisolati nei primi giorni cruciali in cui erano più contagiosi', ha continuato la lettera, che è stata indirizzata al Chief Medical Officer del governo, Chris Whitty, e il direttore della risposta COVID-19 di Public Health England, la dott.ssa Susan Hopkins.

Altri sintomi che il medico di famiglia ha notato tra i pazienti che continuano a ricevere un test COVID positivo sono raucedine nella voce, dolore muscolare e affaticamento.



Il dottor Sohal, con il supporto di oltre 140 altri medici, ha esortato i leader medici che è 'fondamentale' modificare la definizione del caso COVID-19 del Regno Unito e i criteri di test. 'Dì al pubblico, in particolare a coloro che devono andare al lavoro e ai loro datori di lavoro, che anche quelli con sintomi lievi (non solo tosse, febbre alta e perdita dell'olfatto o del gusto) non dovrebbero uscire, dando priorità ai primi cinque giorni di autoisolamento quando è più probabile che siano infettivi.'

Nella lettera, i medici di base hanno sottolineato che i principali sintomi COVID riconosciuti nel Regno Unito non sono completamente in linea con quelli dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Sul Sito web dell'OMS , i sintomi più comuni sono elencati come:

  • Febbre
  • Tosse secca
  • Stanchezza

    Elencano anche alcuni 'sintomi meno comuni' di cui le persone dovrebbero essere consapevoli, tra cui alcuni di quelli a cui la dottoressa Sohal ha fatto riferimento nella sua lettera e altro ancora. Questi sono:

    • Dolori e dolori
    • Mal di gola
    • Diarrea
    • Congiuntivite
    • Male alla testa
    • Perdita del gusto o dell'olfatto
    • Un'eruzione cutanea o scolorimento delle dita delle mani o dei piedi



      Ovviamente la cosa più importante è ascoltare i consigli del governo. Tuttavia, non può necessariamente nuocere prendere ulteriori precauzioni di autoisolamento se ti ritrovi a sperimentare alcuni dei sintomi simili al raffreddore descritti sopra, senza gli altri segni fondamentali. In definitiva, abbiamo tutti lo stesso obiettivo, ovvero rallentare la diffusione del virus e salvare vite umane. Quindi continua a essere consapevole di come ti senti e agisci di conseguenza se inizi a sviluppare sintomi.

      Le informazioni in questa storia sono accurate alla data di pubblicazione. Mentre stiamo cercando di mantenere i nostri contenuti il ​​più aggiornati possibile, la situazione relativa alla pandemia di coronavirus continua a svilupparsi rapidamente, quindi è possibile che alcune informazioni e raccomandazioni possano essere cambiate dalla pubblicazione. Per qualsiasi dubbio e gli ultimi consigli, visita il Organizzazione mondiale della sanità . Se sei nel Regno Unito, il servizio sanitario nazionale può anche fornire informazioni e supporto utili, mentre gli utenti statunitensi possono contattare il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie .

      L'ultimo numero di Cosmopolitan UK è ora disponibile e puoi farlo ISCRIVITI QUI .

      Ti piace questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere più articoli come questo direttamente nella tua casella di posta.

      Storia correlata